5_maggio_colore

Il 5 Maggio i lavoratori e le lavoratrici del mondo della conoscenza scenderanno nelle piazze italiane assieme a tutti gli studenti, medi ed universitari, e ai sindacati di base e confederati in sciopero per manifestare contro il ddl. 2994/2015 (c.d. “buona scuola”) che il governo Renzi sta testardamente cercando di portare avanti.

L’universo scolastico chiede da anni una rivoluzione degli assetti didattici, organizzativi e lavorativi della scuola. Teatrini e farse a parte, invece, nemmeno questa volta è stato minimamente coinvolto. Il processo di elaborazione del ddl. 2994 non sarebbe comunque potuto essere più “partecipato”: la riforma della “buona” scuola ripropone gli aspetti più nefasti della riforma Gelmini che una mobilitazione oceanica (“l’Onda” del 2008) aveva in parte evitato, tant’è che la stessa famigerata ex-ministra ne rivendica la maternità!
Il ddl. 2994 si inserisce appieno nei processi già trentennali di privatizzazione della scuola (e delle università) pubblica portati avanti, per la stragrande parte, dai governi di centro destra che hanno guidato il paese negli ultimi anni, senza però dimenticare la connivenza delle opposizioni e dei governicchi di centro sinistra che solo per tornaconto elettorale sono stati acerrimi nemici di Berlusconi e Gelmini, ma ancora oggi si scoprono in definitiva contiguità. Del resto, la storia insegna che le riforme ci sono quando il centrosinistra è al governo e il mondo sindacale e dell’associazionismo sinceramente “democratico”, piuttosto interdetto e temendo di contraddirsi, non scende in piazza. Continua a leggere –>

È FONDAMENTALE IL SUPPORTO DI TUTTI !! DIFENDIAMO L’ISTRUZIONE, DIFENDIAMO LA CULTURA! PER UNA SCUOLA NUOVA, E SEMPRE CONTRO LA BUONASCUOLA!

MARTEDÌ 5 MAGGIO ORE 9.00, PIAZZA SAN MARCO