IMM_banner_00

sulla contestazione a Novoli di Caselli di mercoledì 11 marzo 2015

Delle mille e mille parole che sono state battute ieri su audaci tastiere, quasi nessuna è stata spesa

per scendere nel merito della contestazione. Possibile, ci chiediamo, che nel tanto puzzo fatto su questa vicenda, nessuno si sia sentito in dovere di domandarsi: ma perché a Firenze contestano Caselli? E perché lo fanno a Genova? A Milano? A Torino? La favola dei bulletti annoiati e figli di papà (cit.), dobbiamo riconoscere, era così appetitosa che sforzarsi un minimo anche solo di leggere le posizioni critiche (la nostra si trova qui: http://www.studentidisinistra.org/2013/05/il-fenomeno-mafioso/ ) sembrava una perdita di tempo.

Scarica il documento allegato